Crea sito
Crea sito

Dolcificare solo con la frutta

Ciao a tutti, oggi vi parlerò di come dolcificare solo con la frutta, quindi dolci ottimi per la dieta, ad alto potere nutritivo. In altri post, ho parlato di dolcificanti nocivi, dolcificanti naturali finti, e dolcificanti diciamo sicuri, anche se in eccesso possono portare piccoli problemi. Qui di seguito l’elenco della frutta fresca o secca,ottima come sostituto dello zucchero e degli edulcoranti. Aggiornerò poi il post con ricette che testerò personalmente. Da ricordare comunque, anche se apportano tanti benefici, un consumo eccessivo di zuccheri anche se totalmente naturali e provenienti da frutta, non sono di certo benefici

albicocche secche

datteri

fichi secchi

prugne/susine

uvetta sultanina

Esperimenti

Ricette

La frutta secca più utilizzata per dolcificare è la seguente:

  • uvetta
  • datteri
  • albicocche secche
  • prugne secche
  • fichi

Andiamo a scoprire ogni proprietà e qual’è la più dolce

Albicocche secche

Le albicocche contengono buone quantità di minerali ed oligoelementi ( calcio, fosforo,  potassio magnesio, ferro,  sodio, zolfo, manganese potassio). Contengono poi vitamina A,C,E,K, niacina, hanno proprietà antianemiche, eupeptiche e sono indicate negli stati di nervosismo, insonnia ed astenia psicofisica. Oltretutto proprio come le carote contengono betacarotene, quindi proteggono la pelle dai raggi solari. Sul sito dell’Inran maggiori info Andiamo a vedere i valori nutrizionali in dettaglio. Per le albicocche fresche i valori sono completamente diversi.
Kcal241
Carboidrati62.6
zuccheri53.4
Fibre7.3
Grassi/Lipidi0.5
Proteine3.4
Vitamina A 3604 IU
Vitamina B10.015 mg
Vitamina B20.074mg
Vitamina B32.59mg
Vitamina B50.5mg
Vitamina B60.143mg
Vitamina B910μg
Vitamina C1mg
Vitamina E4.3mg
Vitamina K3.1 μg
Colina13.9mg
Ferro2.7mg
Calcio55mg
Magnesio32mg
Manganese0.2mg
Fosforo71mg
Potassio1162mg
Sodio10mg
Zinco0.4mg
Selenio2.2μg
Acqua30.9gr

Datteri

I datteri sono ricchi di zuccheri semplici e di sali minerali,tra cui ferro e potassio vitamine, fibre e carotenoidi. Sono controindicati nei soggetti diabetici perchè ricchi di zuccheri semplici, hanno proprietà rimineralizzanti, toniche energetiche e calmanti. I datteri secchi sono un vero toccasana, prevengono ictus, aiutano la stipsi, abbassano il colesterolo cattivo, aiutano contro l’anemia. Per una descrizione completa clicca qui
Kcal304 Kcal
Carboidrati 67.9gr
zuccheri 63.7gr
Fibre
9.4gr
Acqua29gr
Grassi/Lipidi 0.5gr
di cui saturi0.2gr
Proteine 2.3gr
Sodio0.09gr
Ceneri 1,6gr
Vitamina A 10IU
Vitamina B1 0,05mg
Vitamina B2 0,07mg
Vitamina B3 1,2mg
Vitamina B5 0,6mg
Vitamina B6 0,1mg
Vitamina C 0.4mg
Vitamina E 0,05mg
Vitamina J 6,2mg
Vitamina K 2,5mcg
Folati 18mcg
Luteina 71mcg;
Beta-carotene 6mcg
Potassio 653mg
Fosforo 62mg
Calcio 39mg
Selenio 3mcg
Ferro 1mg
Manganese 0,2mg
Rame 0,2mg

Fichi secchi

Anche i fichi secchi apportano molti benefici e sali minerali. Come tutta la frutta secca è utile per la stipsi e sconsigliata in caso di diarrea, è ricca di sali minerali e vitamine. Sono indicati anche in caso di infiammazioni polmonari e urinarie, gastriti, coliti, anemie ed astenie . Vanta proprietà antimicrobiche, tonificanti e antianemiche, diuretiche e come detto in precedenza lassative. Vediamo qua di seguito i valori nutrizionali
Kcal/Energia256
Carboidrati58gr
Zuccheri58gr
Proteine3.5gr
Grassi/Lipidi2.7gr
Acqua19gr
Fibra13gr
Sodio85mg
Vitamina A (beta carotene)8mcg
Tiamina(B1)0.14mg
Riboflavina(B2)0.10mg
Niacina(B3)0.6mg
Potassio1010mg
Ferro3mg
Calcio186mg
Fosforo111mg

Prugne/susine

Forse non tutti sanno che prugne e susine sono lo stesso frutto. La differenza è che viene definita susina quando è dolce ma non nel pieno della maturazione, mentre viene definitaprugna nella versione essiccata o molto matura. Anche se non a tutti le prugne possono piacere, sono molto benefiche, soprattutto le secche perchè sono ricche di antiossidanti, quindi combattono i radicali liberi. Le prugne sono conosciute soprattutto per il loro effetto lassativo, (anche se a parere mio ci sono frutti che svolgono questo compito anche meglio). ma i loro benefici non finiscono qui, combattono anche il colesterolo cattivo, tramite appunto il loro effetto lassativo lo espellono dal corpo, grazie alla presenza di ferro sono utili anche nel combattere l’anemia, soprattutto se abbinate ad alimenti ricchi di vitamina C. Per finire, sono utili anche dpo un attività fisica intensa, visto che sono ricche di sali minerali, aiutano così a dare maggiore energia. Qui di seguito i valori nutrizionali
Kcal/Energia 240
Carboidrati 63.88gr
Zuccheri 38.18gr
Proteine 2.18gr
Grassi/Lipidi 0.38gr
Acqua 30.92gr
Fibra 7.1gr
Sodio 2mg
Vitamina A 781 IU
Beta-carotene394mcg
Tiamina(Vitamina B1) 0.051mg
Riboflavina (Vitamina B2) 0.186mg
Niacina (Vitamina B3) 1.882 mg
Acido Pantotenico (Vit. B5) 0.422 mg
Piridossina (Vit. B6) 0.205 mg
Folati 4mcg
Acido ascorbico (Vit. C) 0.6 mg
Tocoferolo (Vit. E) 0.43 mg
Colina(Vitamina J)10.1mg
Fillochinone (Vit. K) 59.5mcg
Luteina+zeaxantina148mcg
Potassio732mg
Fosforo69mg
Ferro0.93mg
Calcio43mg
Magnesio41mg
Zinco0.44mg
Rame0.281mg
Fluoro4mcg
Manganese0.299mg
Selenio0.3mcg

Uvetta sultanina

L’uvetta secca é anche lei un frutto ricco di proprietà, come tutta la frutta secca, viene definita un ottimo lassativo, grazie alle fibre contenute, a questo si aggiungono i seguenti benefici: Antitumorale,antiossidante, energizzante. Vediamo nel dettaglio i valori nutrizionali
Kcal/energia299
Carboidrati79.18gr
Zuccheri59.19gr
Fibre3.7
Proteine3.07gr
Grassi0.46gr
Acqua15.43gr
Sodio11mg
Calcio50mg
Ferro1.88mg
Potassio749mg
Magnesio32mg
Manganese0.299mg
Selenio0.6mcg
Fosforo101mg
Fluoro233.9mcg
Zinco0.22mg
Rame0.318mg
Betaina0.3mg
Tiamina(Vitamina B1) 0.106mg
Riboflavina (Vitamina B2) 0.125mg
Niacina (Vitamina B3) 0.766mg
Acido Pantotenico (Vit. B5) 0.095mg
Piridossina (Vit. B6) 0.174mg
Folati 5mg
Acido ascorbico (Vit. C) 2.3mg
Tocoferolo(vitamina E)0.12mg
Colina(Vitamina J) 11.1mg
Fillochinone (Vit. K) 3.5mcg

Esperimenti

Fin ora ho provato a fare solo dei biscotti al burro , ma la riuscita non è stata ottimale in fatto di dolcezza. Avevo usato 138gr di uvetta(era tutto quello che avevo in dispensa), 100gr di burro,20 gocce di stevia liquida, 60gr di grano saraceno, il resto della farina era una manitoba 0, ma non ricordo le dosi usate, vaniglia in polvere. Per un totale di circa 400gr, li avevo divisi in 3. Una parte di impasto avevo aggiunto anche 12gr di farina di cocco, una parte di impasto ho aggiunto uno spicchio di mela fuji, ed un altro l’ho decorato con cioccolato fuso. Il risultato più dolce è stato abbinandolo con il cocco, ma non abbastanza da paragonarlo ai dolci commerciali. A me piacciono, ma la maggior parte della popolazione ha ben altri gusti, quindi non mi sento di pubblicare questa ricetta. In queste righe pubblico i miei flop, così potete evitare di sbagliare anche voi. Appena troverò un abbinamento perfetto lo pubblicherò.

Palline di cioccolato e/ o cocco

Ciao a tutti! Ecco la mia prima sperimentazione andata a buon fine. Purtroppo questo piatto non può definirsi anche crudista, perché la cioccolata utilizzata non lo è, forse nemmeno senza zucchero lo potrei definire tecnicamente perché la barretta utilizzata,anche se in piccole quantità contiene un pò di zucchero, visto che ho utilizzato il cioccolato fondente al 90% di Eurospin. In questo periodo di quarantena, non posso andare al bio perché troppo lontano, quindi mi accontento dei prodotti nelle vicinanze. Le dosi precise purtroppo non le ho prese, pensando che veniva una schifezza, invece ho fatto fatica a fotografarlo perché mia figlia se li voleva mangiare tutti. Forse infatti ne sarebbero venute altre 4 o 5 palline. Per questa ricetta serve un frullatore potente, che possa frullare per 5 min o più senza surriscaldarsi, quindi non quei frullatori tipo Braun multiquick. Fare un burro di frutta secca è pura utopia, in passato ho pure provato a premacinarla con l’estrattore,ma aihmè, non ha funzionato. Il sapore predominante è il cacao, a fine masticazione si sente il sapore di datteri, mentre le noci non si sentono proprio.

Ingredienti approssimativi

  • 10/15 datteri( un pugno pieno)
  • 15/18gr Noci
  • Burro di cacao 3 pezzi(vi farò vedere in foto)
  • 15gr Cioccolato fondente 90% dolciando
  • 3/4 cucchiai di cacao amaro
  • 3 cucchiai di latte
  • Acqua bollente per coprire i datteri
Questa è la quantità di burro di cacao utilizzato

Procedimento

Se non l’hai fatto, fa bollire l’acqua. Ricopri i datteri e lasciali ammorbidire. Intanto prendi le noci e frullale finemente. A questo punto alcuni datteri dovrebbero essere morbidi. Parti da quelli aggiungendoli uno alla volta alle noci. Il frullatore lascialo a media velocità. Nel frattempo con l’acqua calda rimasta fai sciogliere il burro di cacao e la cioccolata. Aggiungi al composto il resto degli ingredienti. Gusta sul pane o cosi com’è, oppure metti in frigo per farlo rassodare e creare delle palline come ho fatto io.

Crea sito
Crea sito