Crea sito
Crea sito

Pcos: Che cos’è,Consigli naturali per curarla,irregolarità mestruale,irsutismo ed altre patologie collegate

Cause

Sintomi

Conseguenze a lungo termine

Trattamenti

Attività fisica

Dieta per la PCOS

Come deve essere impostata una dieta dimagrante

Quale formula scegliere?

Diete

Ricette per la PCOS

Vitamine e minerali

Piante medicinali benefiche

Terapie alternative

Infusi dove trovarli

INOSITOLO DOVE SI TROVA

Non sono un medico, ma sto riuscendo a curare anch’io questo odioso problema, quindi se non siete sicure di avere questa patologia,prima consultate un medico.

La sindrome dell’ovaio policistico è un disturbo molto comune tra le donne in età riproduttiva. A causa della presenza di androgeni, le ovaie non riescono a rilasciare ormoni maturi.

Quando parliamo di ormoni maschili in una donna, viene spontaneo chiedersi se sia tutto regolare o meno. E’ normale avere una piccola percentuale di ormoni maschili, vengono prodotti dalle ovaie, e sono gli ormoni estrogeni, androgeni e progesterone. L’importante è no superare mai il range. Anche le ghiandole surrenali producono androgeni, ed è grazie a loro che il ciclo è regolare ed anche l’ovulazione. Purtroppo come ogni cosa, quando in eccesso ha l’effetto opposto, così facendo, si ha l’ingrossamento delle ovaie. Ma per quale ragione compare questa malattia?

Cause

Le cause possono essere molteplici:

  • Obesità e alimentazione irregolare
  • Stress
  • Genetica

Non è sicuro di chi compaia prima tra i problemi endocrini e l’ovaio policistico, quello che è sicuro però è che uno di loro ci avverte della presenza dell’altro. Le cause endocrine comuni sono:

Iperprolattinemia La prolattina è un ormone per la produzione di latte. La causa di un eventuale aumento può essere l’ovaio policistico.

Ipotiroidismo La ghiandola tiroidea non produce abbastanza ormone T4, quindi compare la mancanza di concentrazione, sensibilità al freddo, affaticamento anche a fare attività minime.

Malattia di Cushing: Crescita fuori dalla norma della ghiandola pituitaria situata alla base del cervello, la ghiandola rilascia un ormone chiamato adenocorticotropina.

Gigantismo o acromegalia malattie che causano un eccessiva crescita degli arti. Il gigantismo si verifica prima che l’epifisi sia chiusa, invece una volta chiusa, la malattia che si verifica in caso di crescita sproporzionata, è l’acromegalia.

Resistenza all’ insulina accade quando l’insulina è prodotta normalmente, ma il corpo non riesce ad utilizzarla nel modo corretto, in questo modo, gli zuccheri nel sangue risultano sempre alti.

Sintomi

Anche se non è piacevole stare male, i sintomi ci aiutano a capire il problema. Come vi ho scritto sopra, prima indagate dal medico ed in caso fatevi prescrivere una visita dal ginecologo per capire se avete l’ovaio policistico. I sintomi più comuni sono:

  • Aumento di peso: difficoltà nel perdere peso, anche seguendo una dieta meglio bilanciata
  • Obesità addominale: il grasso si deposita nell’addome aumentando i rischi di malattie cardiovascolari. Con la Pcos è molto difficile eliminare questo grasso.
  • Sindrome metabolica: provoca l’accumulo di grasso nell’area del torace, dell’addome, della schiena, dei fianchi. Anche questa malattia come la PCOS, crea insulino-resistenza,In questo modo, lo zucchero nel sangue si accumula ed aumenta lo strato di grasso in eccesso.
  • Acne: questo sintomo è più associato agli adulti piuttosto che agli adolescenti, visto che in adolescenza, è normale la comparsa di acne
  • Irsutismo crescita dei peli in zone che normalmente lo dovrebbero avere solo gli uomini, in particolare viso,basette,petto,pancia,schiena, e sedere.
  • Oligomenorrea quando il periodo mestruale non è regolare, cioè può saltare anche 2,3,4 mesi
  • Perdita di capelli: non si tratta della normale perdita che ogni persona ha giornalmente, ma in una quantità maggiore
  • Condizione fibrocistica del seno: Troppa produzione di estrogeni,ormoni sessuali e progesterone possono portare anche questo problema. Ci si può accorgere facilmente di questo problema perchè si manifestano sintomi più o meno evidenti, come noduli,cisti ed ascessi

Conseguenze a lungo termine

Le conseguenze sono possono essere momentanee oppure indeterminate. Le più comuni sono:

  • Infertilità anovulatoria: Può capitare che alle donne con PCOS, soffrono di infertilità del gruppo 2, collegata all‘ipotalamo
  • Diabete: La PCOS genera insulino resistenza, e quindi con l’andare del tempo si forma il diabete.
  • Cardiopatia ischemica: una PCOS malcurata o non scoperta, può portare anche queste conseguenze, che a suo volta può portare l’infarto al miocardio. L’eliminazione dell’alcol, lo sport, ed il consumo di frutta e verdura, prevengono la cardiopatia ischemica.
  • Cancro uterino: E’ probabile purtroppo anche incontrare questa brutta malattia con la PCOS, il più comune con questa patologia è l’endometrio
  • Intolleranza al glutine: Non è da sottovalutare questa patologia. Una piccola manifestazione del corpo contro questo nutriente potrebbe indicare che lo sta rifiutando. Continuare con il suo consumo potrebbe far comparire la PCOS.

Trattamenti

Prima di prescrivere medicinali ad una paziente, bisogna chiarire se è intenzionata a portare avanti una gravidanza,perchè i medicinali che vanno prescritti potrebbero creare malformazioni ai genitali al feto se maschio.

Esistono comunque varie cure per la PCOS e a parere mio sono pagliative.

In relazione al caso, per esempio se obesa o in sovrappeso, la prima cura sarà una dieta dimagrante abbinata ad esercizio fisico aerobico(Zumba o Piloxing sono perfetti). La durata varia in base ai kg che vanno persi, anche se è inutile secondo me seguire uno stile di vita sano solo per un breve periodo non ha senso, sopratutto con questa patologia. Se si ricomincia a mangiare squilibrato, i kg ritornano, e con gli interessi!

Il pagliativo a cui mi riferivo in precedenza, come seconda opzione , sono le pillole anticoncezionali o contraccettivi ormonali. Hanno il compito di regolarizzare gli ormoni, bloccando gli ormoni maschili, migliorando irsutismo e peluria in eccesso. Alcuni farmaci sono: Acetato di clormadinone, Acetato di ciproterone, Dinogest, Drospirenone. Con questo trattamento non è possibile avere una gravidanza. Lo ritengo un pagliativo, perchè appena si sospende i sintomi ritornano, oltre che ormai è risaputo che la pillola anticoncezionale , se assunta per anni porta a patologie ancor più gravi come i tumori.

Per le donne che desiderano una gravidanza, esiste un trattamento chiamato Clomifene, ha la funzione di stimolare l’ovulazione combinato con metformina, ha però degli effetti collaterali che sono: diarrea, ipotensione, vertigini, nausea, vomito.

Attività fisica

Come stavo anticipando in precedenza, l’esercizio fisico è di primaria importanza, aiuta con la PCOS a perdere peso e di conseguenza a migliorare la funzione riproduttiva. (7 anni fa ero 104.5 kg, il 6 gennaio 2013, ho deciso di mettermi a dieta sotto consiglio del mio medico curante, avevo ciclo irregolare e PCOS, a febbraio 2015 sono rimasta incinta, dopo aver perso 30kg, è facile come nel mio caso che probabilmente non ve ne accorgerete nemmeno di essere gravide, io me ne sono resa conto dopo 26 settimane, il 17 agosto dopo una visita ginecologica per fitte tremende alle ovaie, ho fatto questa meravigliosa scoperta). Dopo la gravidanza e durante l’allattamento sono riuscita a perdere altri 20kg. Io ho fatto tutto da sola senza nessun dietologo o nutrizionista perchè avendo fatto l’alberghiero ho studiato alimentazione. Consiglio a chi non ha conoscenza, di andare da un nutrizionista, piuttosto che un dietologo. Un dietologo impone diete restrittive che tendono al fallimento, il nutrizionista, invece ti insegna a mangiare abbastanza ma bene. Tornando all’attività fisica, bisogna effettuarne almeno 150minuti/settimana, diviso in 3 giorni. Se però non siete persone molto attive, all’inizio, le prime settimane, dimezzate i tempi,altrimenti sarete tutte doloranti per giorni, e cosa indispensabile, prima e dopo l’attività fate stretching, ci sono tanti video su youtube dimostrativi. Dopo essermi abituata, sono arrivata a fare 75minuti di zumba intensiva al giorno, più 40min di yoga, io esageravo, così facendo però mi sentivo bene. Se non amate ballare, potete fare anche acquagym, ma zumba ha anche un altro lato positivo: migliora l’umore.

Evitare amidacei, frutta in scatola sciroppata, farine raffinate e cerali raffinati(farina 00, riso bianco di qualsiasi forma, orzo perlato,farro perlato ecc..), ed ogni derivato.

Come deve essere impostata una dieta dimagrante

La dieta dimagrante deve essere di base ipocalorica, le calorie che dobbiamo consumare giornalmente, variano in base a diversi fattori; sesso,età,peso,altezza,attività fisica. Comunque le calorie devono essere minori dell’energia che consumiamo, per perdere peso. Esistono molti calcolatori tra app e siti, comunque per calcolarlo manualmente bisogna seguire una semplice formula, chiamata equazione di Harris-Benedict per calcolare il fabbisogno energetico quotidiano (BMR)

Equazione di Harris Benedict

L’equazione per le donne è: 655,1 + (9,563 x peso in kg) + (1,850 x altezza in cm) – (4.676 x età) = BMR

L’equazione per gli uomini è: 66.5 + (13,75 x peso in kg) + (5,003 x altezza in cm) – (6,775 x età) = BMR

Per calcolare il fabbisogno calorico giornaliero, il BMR deve essere successivamente moltiplicato per i fattori di energia. I fattori di attività fisica equivalgono a 1,2 per le persone sedentarie, 1,3 per le persone moderatamente attive e 1,4 per le persone attive.

Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)

Ha sviluppato nel 1980 un’equazione per stimare il fabbisogno energetico quotidiano. La formula tiene conto del sesso, della fascia d’età, e del peso corporeo. L’OMS non ha ritenuto necessario inserire il valore dell’altezza nel calcolo del metabolismo basale. Le formule per calcolare il BMR sono le seguenti:

Donne:

Età da 3 a 9 anni = 22,5 x peso in kg + 499

Età da 10 a 17 anni = 12,2 x peso in kg + 746

Età da 18 a 29 anni = 14,7 x peso in kg + 496

Età da 30 a 60 anni = 8,7 x peso in kg + 829

Età superiore a 60 anni = 10,5 x peso in kg + 596

Uomini:

Età da 3 a 9 anni = 22,7 x peso in kg + 495

Età da 10 a 17 anni = 17,5 x peso in kg + 651

Età da 18 a 29 anni = 15,3 x peso in kg + 679

Età da 30 a 60 anni = 11,6 x peso in kg + 879

Età superiore a 60 anni = 13,5 x peso in kg + 487

Per stimare il fabbisogno calorico giornaliero è necessario moltiplicare i valori ottenuti per gli stessi fattori relativi all’attività fisica o allo stress visti precedentemente, ovvero 1,2 per chi ha una vita sedentaria, 1,3 per un’attività moderata e 1,4 per un’attività intensa.

Calcolo delle calorie con la formula di Mifflin-St. Jeor

L’equazione di Mifflin-St. Jeor è stata sviluppata nel 1990 ed è stata convalidata da più di 10 studi. Questa formula viene sempre più usata dai professionisti della nutrizione poiché fornisce una stima molto accurata del fabbisogno calorico.

Donne:

(9,99 x peso in kg) + (6.25 x altezza in cm) – (4,92 x età) – 161 = BMR

Uomini:

(9,99 x peso in kg) + (6.25 x altezza in cm) – (4,92 x età) + 5 = BMR

Per avere il fabbisogno delle calorie giornaliero, il metabolismo basale (BMR) deve come sempre essere moltiplicato per i fattori energetici e/o stressogeni visti anche per le altre formule, ovvero 1,2 per chi ha una vita sedentaria e senza stress, 1,3 per l’attività media e 1,4 per l’attività intensa.

Quale formula scegliere?

Tra le formule più usate, quella di Mifflin-St. Jeor è forse la più affidabile per calcolare la spesa effettiva di energia a riposo e quindi anche il fabbisogno calorico quotidiano. Questa equazione viene spesso raccomandata dai professionisti della nutrizione. A ogni modo, tutte le formule illustrate nell’articolo restituiscono valori vicini tra loro.

Diete

Dieta per la PCOS

Quello che bisogna assolutamente diminuire sono i carboidrati, soprattutto quelli semplici, anzi sarebbe meglio sostituirli del tutto con i complessi. Meglio quindi prediligere frutta,verdura, cereali integrali, e cerali ad alto contenuto di fibre, almeno 5gr per 100gr di prodotto e yogurt non dolcificato.

Dieta per l’acne

Per eliminare l’acne, bisogna eliminare dalla propria alimentazione gli alimenti ricchi di grassi saturi,anche se mangiare 10gr di tavoletta di cioccolato extra fondente 80%min come snack,non succede nulla ma preferire i grassi insaturi, cioè pesce azzurro meno inquinato,avocado,semi oleosi(semi di chia,semi di canapa,semi di sesamo,semi di papavero, semi di lino ecc)

Dieta per iperandrogenismo

Il problema dell’iperandrogenismo è il testosterone, quindi il compito è ridurre i suoi livelli. Gli alimenti consigliati sono: Mandorle, noci, liquirizia, semi di lino,menta dolce e menta piperita, pesce azzurro.

Dieta per l’indice glicemico

Con la PCOS, come detto in precedenza, bisogna preferire alimenti con un basso indice glicemico e sono: Legumi, cereali e derivati integrali.

Non consumare:

  • Frutti troppo maturi
  • Preferire la frutta al succo
  • Preferire patate semplici, piuttosto che purè o fritte
  • Non cuocere troppo il cibo

Se per caso consumiamo un alimento con alto indice glicemico, vanno combinati in rapporto da 1 a 5 con altri alimenti con indice glicemico basso.

Ricette per la PCOS

Spaghetti con salmone e pomodorini freschi

Questo primo piatto contiene per porzione 324kcal e 1.1gr di grassi saturi senza olio

Ingredienti
  • 160gr spaghetti
  • 1/2 Dado
  • Acqua
  • 1 spicchio grosso d’aglio
  • prezzemolo
  • 150gr Salmone affumicato o fresco
  • 12 pomodorini
  • 1 cucchiaio di olio evo per condire( facoltativo)
Procedimento:

Per prima cosa,mettete su l’acqua, se usate il bollitore, ovviamente aspettate. Prendete i pomodori e tagliateli a metà. In una padella metti il dado 3 cucchiai d’acqua di cottura,aglio tritato ed il prezzemolo tritato. Fatela cuocere finchè l’aglio non si colora leggermente. Aggiungete i pomodori tagliati. Tagliate intanto il salmone a listarelle. Aggiungete il salmone ai pomodori, Lasciatelo cuocere per 5-10 min mischiando di tanto in tanto. Buon appetito


Broccoli gratinati con formaggio e uovo
Ingredienti:
  • 500gr di broccoli
  • 250gr di besciamella light
  • 2 uova sode
  • 200gr di formaggio edamer
  • Pepe di cayenna
  • Curcuma
  1. Fa lessare i broccoli per 10 minuti.2. Condisci con pepe e curcuma. 3. Prepara la besciamella light. 4. Taglia le uova a fette,preriscalda il forno a 180°c, 5. Metti i broccoli in una teglia ed aggiungi le uova. 6. Copri con besciamella e formaggio grattugiato. 7. Inforna per 15 minuti e lascia gratinare 5 minuti a forno spento. Buon Appetito.

Insalata di salmone e noci
Ingredienti
  • 125gr di salmone affumicato selvaggio
  • 100gr di pomodorini
  • 40gr di rucola
  • 20gr di lattuga
  • 10 noci
  • 4gr di olio extra vergine di oliva
  • succo di limone se gradito
  • 30gr di pane integrale
  1. Pulisci le verdure, 2. Taglia il pomodoro e le insalate,3. Spezza le noci, 4. Aggiungi il salmone tagliato,5. Metti in una boule di vetro e condisci.6. Gusta se vuoi con un pezzo di pane integrale, meglio se fatto in casa.

Gelato al melone light

Questo gelato light alla frutta è povero di calorie e grassi,purtroppo non contenendo panna non resterà morbido e cremoso, ma è comunque rinfrescante . Non bisogna esagerare con lo zucchero,perchè il melone è già abbastanza dolce. Per renderlo più morbido, è possibile aggiungere questo stabilizzante naturale .

Ingredienti per 500gr di gelato:
Procedimento
  1. Metti nel frullatore lo zucchero di canna, frulla lo zucchero finchè non diventa come lo zucchero a velo. 2. Metti il latte in una piccola casseruola con lo zucchero. 3. Lascia sciogliere lo zucchero a fiamma alta finchè non bolle. 4. Lascialo poi bollire per 10 minuti e spegni. 5. Aspetta 7/8 minuti ed aggiungi lo stabilizzante naturale. 6. Lascia raffreddare. (Lo stabilizzante dona cremosità e morbidezza, migliora la consistenza, rende il gelato più spatolabile, più compatto, previene l’invecchiamento e la formazione di cristalli).7. Aggiungi il melone e mischia. 8.Sposta la miscela ottenuta nella gelatiera. 9.Lasciala come sempre 30 minuti. 10.Sposta in freezer per 1 o 2H. 11.Senza gelatiera, metti in freezer ed ogni 30 minuti mischia.

Frullato di pesca e melone

con sole 149Kcal e 1.1g di grassi saturi è lo spuntino ideale,per non sentirsi sazi e senza sensi di colpa. Per renderlo anche proteico, basta aggiungere le proteine in polvere naturali e senza glutine e soia, con soli due ingredienti: proteine del siero di latte concentrate non denaturate 82% (da latte vaccino privo di ormone). Lecitina di girasole no OGM(traccia) . Le potete aggiungere in base alla vostra necessità, calcolando i valori nutrizionali.

Ingredienti per 1 persona
  • 1 pesca medio piccola (115gr)
  • 2 fette di melone(180gr)
  • 1/2 bicchiere di latte
  • proteine in polvere (facoltativo)
Procedimento
  1. Taglia in pezzi e pulisci 2 fette di melone e la pesca priva della buccia 2. Metti nel frullatore 1/2 bicchiere di latte ed aggiungi la frutta. 3. Metti in un bicchiere e buon snack

Insalata di quinoa con melanzane e ceci

La Quinoa è la sostituta perfetta della pasta, io l’adoro, ha un sapore secondo me che ricorda la frutta secca e rimane leggermente croccante, senza tralasciare poi i benefici che ha, il potere saziante perchè ricca di protine, la crescita smisurata in cottura. La Quinoa però, non viene definita cereale perchè appartiene alla famiglia degli spinaci,le foglie di questa fantastica pianta infatti sono commestibili ed assomigliano agli spinaci una volta cotte. La quinoa è utile a rafforzare il Sistema cardiocircolatorio, intestino e muscoli e non contiene glutine. Le proprietà nutritive che la caratterizza sono la ricchezza di fibre,proteine,carboidrati,magnesio,vitamina C ed E,contiene anche 2 aminoacidi essenziali cioè lisina e metionina.Prima di consumarla va sciacquata bene sotto l’acqua perchè è ricoperta dalla saponina, una sostanza amarognola. Questo piatto contiene 330Kcal e 4.5gr di grassi saturi

Ingredienti per una persona:
  • 70gr quinoa
  • 150ml acqua
  • 1 cucchiaio di olio 
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di pesto
  • 4 cucchiai di ceci abbondanti
  • 5 fette sottili di melanzane
  • 1/4 limone
  • Sale
Procedimento
  1. Sciacqua bene la quinoa e falla tostare in una padella antiaderente. 2. Cuoci a fuoco basso la quinoa con l’acqua per 15 minuti, 3. spremi in un coppa il limone, aggiungi sale e olio, trita l’aglio e aggiungine metà, 4. A questo punto la quinoa dovrebbe avere assorbito tutta l’acqua, è cotta tutta quando da palline si trasformano in cappellini. 5. Aggiungi il pesto e metà della vinaigrette creata in precedenza. 6. Mischia e metti in un piatto fondo. 7. Taglia la melanzana a julienne e falle scottare con il resto della vinaigrette. 8. Aggiungi le melanzane al piatto. 9. Aggiungi i ceci ed il resto dell’aglio 10. mischia e gusta.

Uova Southwesthern
1 porzione.

Valori nutrizionali (Per porzione) 

Calorie: 129  Proteine: 20g  Carboidrati: 1g  Grassi: 5g

ingredienti 
  •  3 grandi uova
  • 1 cucchiaio di yogurt greco 
  • Un pizzico di peperoncino in polvere 
  • Un pizzico di aglio in polvere 
  • Un pizzico di cipolla in polvere 
  • 1 cucchiaino di aceto di sidro di mele 
Indicazioni 
  1. Metti le uova in una pentola e copri con acqua fredda. 2.Abbassa il fuoco e porta le uova a ebollizione. 3. Spegni la fiamma e copri. 4. Lascia riposare le uova nell’acqua calda per 15 minuti. 5.Trasferire le uova in un bagno di ghiaccio (ghiaccio e acqua) e lasciarle raffreddare per circa un’ora. 6. Sbucciare le uova, tagliarle a metà in senso longitudinale e mettere i tuorli nel ripieno.

Bocconcini di pollo ai carciofi

I carciofi sono indispensabili per l’organismo,il motivo è che hanno la funzione di regolare il colesterolo,l’appetito,il diabete,l’ipertensione,e per la felicità di noi donne: la cellulite,quindi ci da pure tonicità. In più,il carciofo è ricco di fibre,potassio,fosforo,magnesio,ferro e calcio, proteggono dai tumori e sono antiossidanti. Questo piatto contiene solo 219Kcal e 1.5g di grassi saturi

Ingredienti per 1 persona:
  • 150gr pollo
  • 100gr carciofi
  • 40gr cipolla
  • 1/4 di dado
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
Procedimento
  1. Prima di tutto puliamo i carciofi. 2. Una volta puliti,taglia la cipolla a fette sottili. 3. Metti in una padella i carciofi,la cipolla,ed il dado. 4. Coprili con acqua. 5. Intanto togli il grasso dal pollo e taglialo a cubetti. 6.Cuoci per almeno 20 minuti o finchè i carciofi sono quasi a fine cottura. Per diminuire la cottura, taglia i carciofi meno spessi, cioè fai 8 spicchi per carciofo. 7. Aggiungi il pollo ed il vino. Cuoci finchè la carne non è bella tenera. 8. All’occorrenza,aggiungi un pò alla volta dell’acqua. 9. Impiatta e servi. Buon appetito

Vitamine e minerali

Molte vitamine e minerali aiutano nel trattamento della PCOS, quelle più importanti sono:

VITAMINE
  • Vitamina A: Latticini, uova, mango, cavoli,carote, spinaci, broccoli, legumi, pesce, frutti di mare
  • Vitamina B: Inositolo, Acido folico
  • Vitamina C Agrumi, anguria, mango, melone, papaya, patate, peperoni rossi, rosa canina
  • Vitamina D Funghi, formaggio, salmone, sgombro, tonno, tuorlo
MINERALI
  • Cromo: Cereali integrali, cipolla, frutta, lievito di birra, pomodori
  • Zinco: Anacardi, fiocchi d’avena, fomaggio, mandorle, nocciole, ostriche, uova, vongole

Piante medicinali benefiche

Alcune piante sono in grado di regolare il metabolismo ed il sistema endocrino. Le piante per l’ovaio policistico, hanno il compito di abbassare il testosterone, aumentare la fertilità, regolare il ciclo mestruale e migliorare la resistenza all’insulina.

Terapie alternative

PER ACNE
  • Fitoterapia si usano piante ed erbe per curare e prevenire on questo caso,l’acne.
  • Mesoterapia Micro-iniezioni sottocutanee, contenenti vitamine ed amminoacidi per combattere l’acne
  • Omeopatia prodotti omeopatici, che possono essere creme,capsule, spray o altro
IRSUTISMO
  • Agopuntura Piccoli aghi vengono posizionati su tutto il corpo , per inibire la crescita dei peli. Questo trattamento viene utilizzato anche per trarre di altri benefici, come il dimagrimento, dolori lombari ed alcune malattie.
  • Erbe Si prepara un decotto o un infuso con un cucchiaino per tazza. Le erbe più consigliate sono: Cimicifuga o cohosh nero, Serenoa Repens, Agnocasto, thè alla menta
  • Glicerolo l’estratto di glicerolo contrasta la comparsa di peli in eccesso. A questo link potete trovare glicerina vegetale. può essere utilizzata sia negli alimenti, sia per cosmesi.
FERTILITA’
PER CONTROLLARE IL PESO
  • Agopuntura: Come anticipato in precedenza con l’agopuntura è possibile perdere peso. Praticamente, quando la membrana cutanea si rompe, viene attivata la produzione di endorfine, così facendo, l’appetito si riduce immediatamente ed anche nel tempo.
  • Digitopressione: Premere determinati punti del corpo,aiuta a ridurre la sensazione di fame, sopratutto se fame nervosa.
  • Ipnosi: Ti aiuta a focalizzare l’immagine che desideri di te stesso, quella che vorresti ogni giorno, quando la seduta è terminata, vuoi ottenere quel risultato a tutti i costi.
  • Riflessologia

Infusi dove trovarli

Cimicifuga in polvere

Cimicifuga in pezzi

INOSITOLO DOVE SI TROVA

La vitamina B7, o inositolo, è contenuta soprattutto nel lievito di birra, nella crusca,negli agrumi, nei cereali integrali, nel tuorlo d’uovo, nelle noci, nelle banane. Anche la carne in genere, in particolare il fegato, offre un buon apporto di vitamina B7.

Gli alimenti contenenti inositolo sono:

Germe di grano: 690 mg.
Prugne secche: 470 mg.
Fegato di manzo: 340 mg.
Riso integrale 330 mg.
Fiocchi d’avena: 320 mg.
Noci: 180 mg.
Melone: 170 mg.
Arancia:  150 mg.
Banana: 120 mg.

L’inositolo non ha effetti collaterali particolari, quello in eccesso si elimina con le urine.


A questo link potete trovare integratori con inositolo

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione
Crea sito
Crea sito